Un passo indietro, poi sempre avanti.

Buongiorno !
Buona sera !

Ciao.

fufwfuwfwugfweugofwegoufweufeufeugfequi

Indipendentemente dall’ora in cui leggerete questo post poco e nullo, ciao.

So che ultimamente sono quasi sempre assente tra scuola, stage e stress vari.

Ma leggo sempre tutto.

Spesso c’è la poca voglia di scrivere.

O spesso preferisco non dire niente.

Specie quando non so cosa dire.

Come scritto in precedenza, sono stata impegnata, oltre che con la scuola, con gli stage in pasticceria.

Ebbene sì…io, negata cronicamente coi dolci, ho provato a preparare dei dolci.

Inutile dire di quanto fossi impacciata all’inizio.
Probabilmente lo sono ancora.
Ma è stato bellissimo imparare le tecniche e ascoltare lo chef pâtissier spiegare tutti i “segreti” e i metodi per preparare una buona millefoglie o le varie creme da usare per ogni singolo dolce.

10956831_10204287214888678_5722905202251735687_n

Per il resto..scorre tutto abbastanza normale.

E stressante al tempo stesso.
Ma so che un giorno tutto questo mi mancherà…quindi: forza e coraggio.

10394025_10204205980537870_4359013691218764581_n11209596_10204320720406295_1298840797600709407_n 20688_10204022936561885_4655546001080253492_n10462906_10204233287100517_669735776941356224_n11219137_10204334860439787_4166822892953648889_n11147085_10204268596863239_1275455253401941146_n

So che parlare di cronaca non è il mio forte…ma ultimamente leggo troppe cose brutte sulla mia città, la Campania.
Mi dispiace tantissimo per tutti questi avvenimenti che stanno accadendo.

Chi sporca Napoli, sporca un pochino anche gli altri.
Ma ci sporca soprattutto dentro.
Perché io so che Napoli non è solo camorra o squilibrati che sparano all’impazzata.

Napoli è altro.
È spontaneità, sorrisi, i discorsi assurdi con gli sconosciuti.

Napoli è la mia città.
E la mia città non è quella che si vede nei tg o nei notiziari.

Un giorno quando la lascerò, la porterò sempre con me.
Perché è il posto in cui sono nata.
Il posto dove ho vissuto.

E non è un susseguirsi di sangue, stragi e persone che da un giorno all’altro perdono la testa.
Quelle ci sono ovunque.

11202954_10204278248384521_4499005822115786018_n

Stamattina avevo voglia di scrivere due parole…l’ho fatto.
Probabilmente male, ma l’ho fatto.

Perché io sono così…anche se temo di fare male una cosa, la faccio e basta.

Ecco perché ho aperto un blog.
Ecco perché ho scelto di intraprendere la strada della cucina.

Chi non tenta, non saprà mai cosa è in grado di fare.

E indipendentemente da tutto il resto, io continuerò a tentare.

Sempre.

11170366_10204262388228027_2666253711949075649_n

Annunci