Un anno di NOI.

Come da titolo, oggi è un giorno speciale.

Il mio blog compie un anno.

hiv  hivbivfbuvbuvefoub

Ho aperto questo blog con un semplice Ciao.

Adesso è un continuo grazie immenso.

Fino ad un anno fa scrivevo su siti disabitati.
Dove c’era poco o niente.
Scrivevo per me.
Di solito non c’era mai gente disposta a leggermi.

Poi un giorno, documentandomi in giro, ho trovato questo sito.
Me ne sono innamorata fin da subito.

Questo per me è davvero un giorno importante.
Perché fino ad un anno fa credevo che esprimere le proprie emozioni fosse un sintomo di debolezza, di vergogna.
Invece ho scoperto che non è così.
Perché se l’emozione è condivisa, è doppia.

Diciamo che l’idea di espandere le mie emozioni è iniziata in un giorno qualunque.

Un giorno ero in classe, e la prof.ssa portò i compiti.
Io ero agitata.
Come ad ogni consegna dei compiti.
Poi, all’improvviso, la prof.ssa mi guarda, e mi dice: “Complimenti, hai scritto davvero un bel tema. È stato il miglior compito della classe. Quando tutti avranno ultimato di controllare i loro compiti, lo voglio leggere davanti a tutti.”

E così fece.
Lesse il mio compito davanti a tutta la classe.
Iniziai a sudare, a tremare.
Fino a quel momento credevo che tutto ciò che fosse scritto su una carta restasse tale.
La faccia dei miei compagni era immobile. Attenta.
Io continuavo a guardarli, imbarazzata.

Alla fine tutti rimasero stupiti.
Era la prima volta che qualcuno leggeva un qualcosa di mio ad alta voce, davanti a tutti.

Ecco, forse è grazie a quella prof.ssa che ho imparato ad esprimermi, e a non aver paura a farlo.
A non provare timore pensando al giudizio altrui.
Perché spesso la gente ti sorprende.
E ci riesce sul serio.

Ed è ancora più bello quando riusciamo a sorprendere noi stessi con le nostre capacità.
Anche le più banali.

Da un annetto ho imparato a non aver paura.
E tutto questo, forse, anche grazie a voi che avete contribuito a farmi esprimere.

Sotto ogni post c’è gente che si racconta.

Questo è il primo anno del mio blog anche grazie a voi.

Un grazie IMMENSO a tutti.

Yle.

11695807_10204870586912614_9194752208666946489_n

Annunci

Pizzalovers.

Non so voi ma io trovo tranquillità solo mangiando una pizza.

Certo, spesso trovo tranquillità anche quando mi trovo con le persone giuste.
Ma sono rari quei momenti.

Diciamo che la pizza, in parte, li sostituisce quando non ci sono.

Sono quel tipo di persona che preferisce stare da sola.
Lo so, è brutto da dire.
Ma è così.

Certo, è giusto trascorrere il tempo con altre persone.
Ma non so, credo che la solitudine spesso sia la migliore compagnia.

Non molti ne sono capaci.

Basti pensare a quante star e a quante altre persone si sono tolte la vita perché passavano gran parte del loro tempo con la solitudine.

Io non sono così.
Convivo con la solitudine, ma mi circondo solo delle persone giuste.
Se una persona mi sta sulle palle, fanculo…resto a casa.
Piuttosto che passare la serata con persone che non sopporto, e sbuffare tutto il tempo, preferisco starmene comodamente a casa in compagnia di un bel film…e una pizza.

Molti non si rispecchieranno in quel che sto scrivendo.

Spesso vedo gente uscire tanto per.
Giusto per non stare a casa.
Per non stare da soli.

Ma io mi chiedo: che bisogno c’è di uscire tanto per ? E soprattutto, uscire con persone irritabili, tanto per ?
Io mi sentirei male al solo pensiero.

Sarò strana, ma boh…io la penso così.

E so che sembra brutto dirlo, ma preferisco essere così.

Che poi diciamocela tutta: la pizza, ad esempio, è buona sia in compagnia che senza.
Sarà la magia del cibo…chissà..!

Ma la pizza è quel piatto completo che ci completa.
È l’unico cibo che riesce sempre a farmi stare bene.

Nella vita ci sono poche certezze, e molte sono rarissime…ma, dopo la morte, la pizza è un amore certo.
Sì, amore.

Perché uno si può innamorare di mille persone al giorno.
Proprio come i gusti delle pizze.
Per un periodo puoi andare in fissa con un gusto, in un altro periodo di un altro.
Proprio come quando ci si “innamora”.

Ecco…in poche parole, solo la pizza può darti l’amore vero.

11709462_10204790173102319_3623150787286303064_n

Ed è così che tu vivi dentro me…

Eccomi !
Sono tornata !

In questi giorni sono stata ospite di mia zia a Frosinone.

Spettacolo !

Il silenzio e la pace quasi sembravano magia.

La cosa più strana era camminare per le strade e non sentir parlare la gente nel tuo dialetto.
Credo di essermi ambientata piuttosto bene.

Ci ritornerò un giorno !

Ma casa, è sempre casa.

11124432_10204742489110249_1349466556_n 11650486_10204742489550260_1280215617_n 11651122_10204742488830242_103232287_n 11652190_10204742488870243_1003315431_n 11694140_10204742488910244_1646611489_n 11694154_10204742490030272_1523456901_n 11696769_10204742489150250_2064347198_n 11713575_10204742489510259_512785812_n 11714333_10204742490110274_888136592_n 11715851_10204742489350255_1824213012_n

In più, c’è una novità: ho un nuovo tatuaggio.
Il primo tatuaggio.

Pensavo peggio…invece non ho sentito nulla e non ho versato una goccia di sangue.

L’ho fatto in nemmeno 10 minuti.

11650494_10204742489990271_1853991134_n11657299_10204742489710264_744132888_n11714287_10204742489670263_17929788_n

E so che non è importante far sapere a tutti che hai un tatuaggio, ma è importante far sapere a tutti che hai avuto il coraggio di non dimenticare chi purtroppo oggi non c’è più.. E che, nonostante tutto, continuerà a vivere nei nostri ricordi. Per sempre.

Io la penso così.

Dedico questo tatuaggio a chi ho perso nel tempo.
A mio nonno che non c’è più.
Agli “amici” che si sono allontanati.
A me, che ho avuto il coraggio di custodirli nei miei ricordi.

11692884_10204742490070273_1353908060_n

” Chiunque si tatua, lo fa per dare a se stesso qualcosa di più: per essere più bello, per sentirsi e apparire più forte, più sexy, per dare sfogo a un dolore, un lutto, una gioia, un amore, per scongiurare una paura, un pericolo o per gioco…Ci si tatua per esprimere i sentimenti più seri e profondi e per quelli più superficiali e frivoli e… perchè no?, per rivendicare il proprio diritto al gioco. Non ho mai incontrato qualcuno che si tatuasse per farsi del male ! “

11667939_10204742489950270_1168313066_n