Essere umani.

Eccomi, sono tornata !

Sono passati alcuni mesi dall’ultimo post, ma non c’è stato un attimo in cui non ho pensato a questo blog.
Scrivere è una cosa che ho sempre amato fare, ma crescendo mi sono accorta che è anche molto doloroso.
Ho fondato questo blog raccontando me stessa, e quando non c’è nulla da raccontare preferisco non farlo.
Altre cose, ovviamente, preferisco tenerle per me.

Ci siamo quasi, il Natale si sta avvicinando.

Ho sempre amato il Natale, non tanto per ciò che rappresenta ma per l’aria che si respira in quei giorni.
Il cibo, le città colorate e la gioia dei bambini per le strade che guardano le vetrine sperando in quel regalo tanto atteso.

Mi accorgo che l’aria natalizia ha cambiato sapore, improvvisamente tutto diventa più cupo. Più malinconico.

Inizi a ricordare quando da bambina i genitori ti costringevano a fare gli auguri a tutti i parenti, ed io che volevo solo starmene a casa a guardare i film natalizi. Anche perché a Natale non c’era scuola, ergo potevo starmene a casa a giocare e a fare quello che mi pare.

Ricordo che fin da piccola desideravo i regali più assurdi: un Pinocchio parlante, un dinosauro robotico. UN DINOSAURO RO-BO-TI-CO.
Ovviamente lo facevo incastrare nei posti più strani e l’autonomia delle batterie ebbero vita breve.

Poi ti rendi conto che non è l’aria natalizia che sta cambiando, ma sei tu.
Sarà che crescendo si cambia e, com’è giusto che sia, anche tutto il resto cambia.
Legami che credevi indistruttibili che si spezzano, persone che se ne vanno, amori che finiscono.

Prima si desideravano i regali, oggi le persone.

Si dice che si indossano è più maschere a Natale che a Carnevale, vero.
Ma per fortuna io non faccio parte di quella categoria, per me quando una cosa finisce, finisce. Non mi piace rigirarci intorno e fare finta che vada tutto bene.
Si va avanti, ognuno per la sua strada.

Grazie a tutti coloro che non si sono disiscritti dal mio blog dopo tutto questo tempo, prometto che sarò più attiva dall’anno nuovo.

Auguri a tutti !

Annunci