Le scimmie (nude) ballano.

Il Festival di Sanremo si è concluso ormai da giorni, ma è giusto che ancora se ne parli. Su internet, infatti, non si fa altro che parlare del significato “profondo” della canzone di Gabbani, Occidentali’s Karma. Premetto che di base è una canzone orecchiabile e la scimmia nuda che balla ha il suo perché, ma c’è davvero bisogno di spiegare il motivo di QUELLA canzone quando anche giorni prima girava sul web una foto-meme con Rocco Siffredi che chiedeva a Gigi D’Alessio come fosse possibile far nascere un figlio anche senza far l’amore?
La prima stella” – il brano con cui D’Alessio ha partecipato al Festival – non ha bisogno di spiegazioni o altro, si sapeva chiaramente – già dalla prima lettura del testo- che fosse una canzone dedicata alla madre che non c’è più e le racconta tutto ciò che è cambiato in questi ultimi trent’anni, dalle nuove tecnologie alle fecondazioni artificiali.
Capisco che D’Alessio stia sui maroni alla maggior parte delle persone per non so quale motivo, ma sappiate che coloro che dicono “La canozne di D’Alessio fa schifo, D’Alessio fa schifo” sono esattamente ciò che Gabbani canta nella sua canzone.
Ergo ve la siete cantata, suonata e anche ballata da soli.
AH…gli italiani!

Comunque sia, viva D’Alessio, viva Gabbani, viva la scimmia nuda che balla, viva la musica e viva coloro che lasciano vivere gli altri senza pregiudizi.

Voi avete seguito il Festival?
Se sì, quali sono state le vostre canzoni preferite?

Annunci